.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


5 settembre 2006

Dei e Miti.... Sudamericani Maya : El dios de la lluvia,Chac-Mool


Chac era il dio della pioggia maya,equivalente dell'atzeco Tlaloc. Era rappresentato con due zanne ricurve e lacrime che gli scendevano dagli occhi.Era una divinità molto popolare ed era presente in molti dei rituali del popolo.
Il centro principale del suo culto era situato a Chichen Itzà(*)
. Chac fu amico degli uomini,signore del vento,del tuono,del fulmine,della pioggia e della fertilità.
-
Vulcanochimico-

(*)Chichen Itzà è un importante sito archeologico messicano,situato nel Nord della penisola dello Yucatan.Era uno dei maggiori centri Maya.Tra i siti archeologici messicani è più il famoso, il più visitato e il meglio conservato,era già conosciuto dai conquistatori spagnoli.

Al tempo del suo fulgore (tra l'800 e il 1200 D.C.), Chichen Itzà era il centro politico, militare e religioso di tutto lo Yucatan. Chichen Itzà significa 'bocca del pozzo degli Itzà. Gli Itzà erano una popolazione tolteca, proveniente dalla città di Tula nel Messico centrale. Gli Itza conquistarono Chichen nel X secolo D.C. La loro presenza ha avuto una grande influenza sull'architettura della città.
L'edificio più spettacolare della città è la
Piramide di Kukulkan, detta anche el Castillo. La piramide è una rappresentazione del calendario maya. I complessivi 365 scalini rappresentano i giorni dell'anno. Le 18 terrazze presenti su ogni facciata rappresentano i 18 mesi del calendario maya. I 52 pannelli di ogni facciata rappresentano gli anni che compongono il secolo maya. La piramide è orientata in modo tale che, il giorno degli equinozi di autunno e primavera, sul lato nord dell'edificio si crei un particolare gioco di luci e ombre. Il sole disegna, infatti, la figura di un serpente che sale o scende dalla parete. Tra gli edifici vicini alla piramide c’è il Templos de los Guerreros, sul cui lato sud sorge il grupo de las mil columnas, un impressionante colonnato. All'ingresso del tempio si trova una statua di Chac-Mool, dio della pioggia.
                                                          Un saluto a tutti voi
                                                            -Vulcanochimico-


 





permalink | inviato da il 5/9/2006 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


sfoglia     agosto        ottobre
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 3208728 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom