.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


10 maggio 2007

I fiori raccontano....la Disponibilità...l'Amicizia

Il glicine è una pianta rampicante,originaria dalla Cina. Il nome Glicine in greco significa “pianta dolce” e fu assegnato da Linneo ad una pianta rampicante importata dall'America all’inizio del 1700. Si trattava della Wisteria frutescens, il glicine americano. Un secolo dopo un capitano inglese, Welbank portò dalla Cina il glicine che tutti conosciamo: la Wisteria sinensis,ma il botanico Nuttal non si accorse che quella pianta era già stata classificata già da un secolo e la chiamò Wistaria in onore dell’ antropologo tedesco  Kaspar Wistar. Tale nome però, nella pronuncia inglese fu trasformato in Wisteria e con questo nome si diffuse rapidamente in tutti i giardini d'Europa, tanto che alcuni anni dopo, nonostante si accorsero dell'errore, il nome Wisteria era diventato di uso comune e fu deciso di utilizzarlo.

Solo nei paesi latini, Italia, Francia e Spagna è stato mantenuto il nome originale di glicine.
 
I tedeschi ne hanno coniato uno nuovo molto bello 'Blauregen' che significa 'Pioggia blu' accostandolo al nome con il quale i cinesi  chiamano il  glicine” Zi Teng” che significa 'Vite blu'.

Il Glicine si fa notare fin dall’incomincio della primavera,per il suo intenso e gradevole profumo dei suoi fiori a groppoli penduli, dall’azzurro al  lilla o bianchi.

Chiudendo gli occhi il profumo inebriante di questo splendido fiore ci evoca i cortili di un tempo e la quiete delle calde sere d’estate.
C’è una leggenda su questo fiore che narra,di una giovane pastorella di nome Glicine,che non contenta del suo aspetto fisico si sentiva brutta e si disperava

Un giorno in preda alla disperazione,pianse in solitudine in un prato,le sue lacrime come per incanto si trasformarono in una splendida pianta di glicine,con dei fiori dal profumo inebriante.

Il glicine rappresenta la primavera,la sensualità della giovinezza,nel linguaggio dei fiori è il simbolo della disponibilità e dell’amicizia;regalarlo è considerato una prova  dell’amicizia Se qualcuno vuol ammirare uno spettacolare e antico glicine,lo può fare visitando i Royal Botanic Gardens di Kew a sud-est di Londra,meglio conosciuti come “Kew Gardens”.

 

Il Glicine

... e intanto era aprile,
e il glicine era qui, a rifiorire.
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Prepotente, feroce
rinasci, e di colpo, in una notte, copri
un intera parete appena alzata, il muro
principesco di un ocra
screpolato al nuovo sole che lo cuoce ...

E basti tu, col tuo profumo, oscuro,
caduco rampicante, a farmi puro
di storia come un verme, come un monaco:
e non lo voglio, mi rivolto – arido
nella mia nuova rabbia,
a puntellare lo scrostato intonaco
del mio nuovo edificio
.
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
Tu che brutale ritorni,
non ringiovanito, ma addirittura rinato,
furia della natura, dolcissima,
mi stronchi uomo già stroncato
da una serie di miserabili giorni,
ti sporgi sopra i miei riaperti abissi,
profumi vergine sul mio eclissi,
antica sensualità . . . . . . . . .

-Pier Paolo Pasolini-

Un saluto e un abbraccio a tutti
-Vulcanochimico-

                  




permalink | inviato da il 10/5/2007 alle 18:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


sfoglia     aprile        giugno
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 3208762 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom