.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


10 maggio 2008

I Fiori raccontano....la freddezza

 L’Ortensia appartiene alla famiglia delle Saxifragaceae. Il nome botanico è Hydrangea macrophylla, hydrangea deriva dal greco hydros (acqua) e angeion (vaso), perché le capsule che contengono i semi, sono simili a minute giare d'acqua. L’ortensia proviene dall’Asia è una pianta antichissima, pare che siano state trovate tracce fossili risalenti all’era terziaria. Il nome Ortensia fu assegnato ad alcuni esemplari di questa pianta provenienti dalle Indie Orientali, dal ricercatore botanico francese, Philibert de Commerson nella seconda metà del ‘700, in onore di Hortense de Nassau, figlia del principe di Nassau, appassionato botanico e suo compagno in una spedizione. La pianta , presenta foglie grandi ed ovali; i fiori sono riuniti in infiorescenze che possono essere bianche, rosa, rosse, azzurre o blu,è una pianta molto decorativa usata molto spesso per abbellire aiuole e giardini,ne esistono numerose varietà. Si dice che il collocare un’ortensia davanti alla finestra dello studio o della stanza nella quale si permane per molte ore della giornata dia un senso di benessere e armonia con se stessi. Nel linguaggio dei fiori invece è simbolo di freddezza

 Sulla freddezza e l'amore...
«L'amore è qualcosa di più del desiderio del rapporto sessuale; è il mezzo principale per sfuggire alla solitudine che affligge la maggior parte degli uomini e delle donne durante gran parte della loro vita. C'è una paura radicata, nella maggior parte della gente, della freddezza del mondo e della possibile crudeltà del gruppo; esiste un desiderio di affetto che viene spesso nascosto da maniere dure, rozze e prepotenti negli uomini e da continui rimproveri e lamentele da parte delle donne.»
-Bertrand Russell-
Un saluto e un buon fine settimana...a presto
-Vulcanochimico
-



sfoglia     aprile        giugno
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom