.
Annunci online

  vulcanochimico [ chi ben comincia .... ]
         


 "Piante di Iris"-Vincent Van Gogh

    


"Appoggiata alla luna"

di Maria Rosaria Perrone
-Pensa Editore-



 



Disclaimer

"Ci sono il noto e l'ignoto,
e in mezzo ci sono le porte"
-J.Morrison-

"Possono raccontarci tante bugie
e farle passare per verità,
Align Left
ma solo ciò che avviene
nella realtà
dei fatti è verità"
-Vulcanochimico
-

Ricevuto da:Irlanda

Ricevuto da: Heavenonearth,
Salvatore Sblando

Ricevuto da: Andrezej,
Donatodisanzo,Terzostato.
Valigetta



 


Wikio
 


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

 

Paperblog : le migliori informazioni in diretta dai blog


30 settembre 2007

Citazioni...




27 settembre 2007

El pueblo Unido...




24 settembre 2007

Pasquale Ametrano prima di Beppe Grillo....


Pasquale Ametrano un emigrante lucano nativo di Matera, è il protagonista di uno degli episodi del film “Bianco Rosso e Verdone” di C. Verdone. Con la sua Alfa Sud Rossa parte da Monaco di Baviera dove vive facendo l’operaio, per andare a votare nella sua Matera. Pasquale è d’indole taciturna, esteticamente mal curato e piuttosto rozzo. E’ sposato con una tedesca che gli fa trangugiare la sua pessima cucina e l’occasione delle elezioni in Italia gli fa pregustare una rimpatriata con i fiocchi. Sfortunatamente il suo viaggio è coronato da una serie di furti e di umiliazioni. Disorientato ed affranto, Pasquale dà libero sfogo alla sua rabbia che alla fine si conclude con una esternazione in un vernacolo incomprensibile nel seggio elettorale, mandando tutti a quel paese con un sonoro” vaffa…”


Un saluto e un buon inizio di settimana a tutti voi sperando di avervi strappato anche qualche piccolo sorriso non solo malinconia...A presto
-Vulcanochimico-




21 settembre 2007

Fumetti....Sturmtruppen

Sturmtruppen nasce nell’ottobre 1968, è un fumetto di Franco Bonvicini, in arte Bonvi, un fumetto che insieme a Nick Carter ha reso famoso il disegnatore. Il bravo Bonvi è riuscito a trasformare magistralmente lo scenario di una guerra in chiave umoristica. Una serie di strisce umoristiche ambientata durante la guerra nel periodo nazista, dagli evidenti scopi antimilitaristici e si propone in chiave satirica non soltanto dell’esercito tedesco ma di tutti gli eserciti in genere. Tutti i personaggi del fumetto hanno le medesime caratteristiche: sono soldati grassocci e piccoli uomini infagottati nelle loro divise, con gli elmetti teutonici calati perennemente sugli occhi, alle prese con la ferrea disciplina cui sono stati abituati, con le difficoltà della vita di trincea, con gli ordini di solito cervellotici e assurdi dei superiori. Bonvi riesce a farci riflettere, ma anche ulteriormente sorridere con il linguaggio con il quale fa parlare i suoi soldati, un tedesco maccheronico dove la lettera “V” è pronunciata con la lettera “F”, abbondano le “K” molte parole finiscono con “EN”; così esclama per esempio il sergente rivolgendosi ai soldati: -Ach!..Afete capito? Ci sono domanden?Rekluten tre passi afanti!
Tra i personaggi di Sturmtruppen oltre al Capitanen ufficiale più alto in comando, il Medico Militaren un veterinario, il Cuoken Militaren, l’incapace Sottotenenten di Komplementen arruolato per nepotismo, il sadico Sergenten c’è un soldato italiano il Fiero alleaten Galeazzo Musolesi federale fascista, molto amico del Capitanem, di “San Giofanni in Persiceten”, capace di far vacillare anche la classica imperturbabilità teutonica. Sturmtruppen è diventato un fumetto di grande fama grazie alla universalità degli argomenti; è stato tradotto anche in diverse lingue e pubblicato perfino in Giappone.-Vulcanochimico-


Sulla guerra...
“Quando i ricchi si fanno la guerra sono i poveri che muoiono”
(Jean-Paul Sartre)




16 settembre 2007

I Fiori Raccontano....Grazia, Leggiadria, Amabilità...:La Fuchsia

La fucsia è originaria del Messico, dove cresce solitamente ad alberello; la pianta fu scoperta nel 1696 dal missionario e botanico Charles Plumier, che la dedicò al botanico tedesco Leonard Fuchs, perchè nel secolo precedente creò uno degli erbari più importanti d'Europa ed è in suo onore che fu chiamata Fuchsia. In Europa arrivò nel 1700, grazie ai marinai delle navi inglesi, che tornando dall'America meridionale, ne portarono alcuni esemplari. In Gran Bretagna fu la pianta simbolo dell'era vittoriana, dove furono creati 1.500 ibridi. In Italia giunse nel 1800, si diffuse immediatamente nelle case dei borghesi. La pianta appartiene alla famiglia delle Onagraceae e le infiorescenze, formate da fiori penduli sono molto belle da vedere. I colori sono intensi e variano: bianco, rosa, rosso e violetto, anche miscelati tra loro.Nel linguaggio comune la Fucsia, grazie all'aspetto decorativo dei suoi fiori è conosciuta come "orecchini di dama", "ballerina". Il primo nome si riferisce ad una leggenda scandinava che narra dei fiori di Fucsia, uguali agli orecchini di una principessa, che viveva in un castello immerso in un giardino incantato. Una sera la principessa, sporgendosi dal balcone lasciò inavvertitamente cadere le gemme preziose che portava alle orecchie. Sotto il balcone, nel giardino, c'era un giovane giardiniere, bello e segretamente innamorato della giovane. Il giardiniere raccolse le gemme e le nascose in un'aiuola. Dopo alcuni giorni nacque una piantina delicata che successivamente si coprì di tanti fiori sorprendentemente simili agli orecchini della figlia del re. La leggenda termina con un lieto fine: la principessa e il giardiniere amandosi, si sposarono e vissero felici e contenti. In Nuova Zelanda le donne maori utilizzano il polline azzurrastro come cipria e ombretto. Nell'uso popolare le foglie di fucsia erano usate per la preparazione di decotti antipiretici e diuretici. Nel linguaggio dei fiori è considerata simbolo di leggiadria, grazia femminile ed amabilità…-Vulcanochimico-

Sulla Grazia e la Leggiadria...
[ XXVIII ]
…”Non si dèe adunque l'uomo contentare di fare le cose buone, ma dèe studiare di farle anco leggiadre: e non è altro leggiadria che una cotale quasi luce che risplende dalla convenevolezza delle cose che sono ben composte e ben divisate l'una con l'altra e tutte insieme, sanza la qual misura etiandio il bene non è bello e la bellezza non è piacevole. E sì come le vivande, quantunque sane e salutifere, non piacerebbono agl'invitati se elle o niun sapore avessero o lo avessero cattivo, così sono alcuna volta i costumi delle persone, come che per se stessi in niuna cosa nocivi, non di meno sciocchi et amari, se altri non gli condisce di una cotale dolcezza, la quale si chiama (sì come io credo) gratia e leggiadria….”

-Giovanni della Casa da “Il Galateo”-


 




14 settembre 2007

Poesie....In margine al sentiero un giorno ci sediamo...

 

In margine al sentiero un giorno ci sediamo.
Tempo è la nostra vita, e nostro unico affanno
le pose disperate in cui per aspettare
ci atteggiamo....Ma Lei non mancherà al convegno.
-Antonio Machado-




10 settembre 2007

Comportamenti....


Un saluto a tutti in particolare a chi abitualmente legge e commenta il mio blog.Appena possibile passerò a salutarvi, al momento piccoli frattali di malumore e stanchezza me lo impediscono...A presto
-Vulcanochimico-


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pensieri azioni John Locke

permalink | inviato da vulcanochimico il 10/9/2007 alle 15:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa



7 settembre 2007

La Poesia della Chimica....

 (°) [...]Già tutte le miniere sono magiche, da sempre . Le viscere della terra brulicano di gnomi, coboldi (cobalto!), niccoli (nichel!), che possono essere generosi e farti trovare il tesoro sotto la punta del piccone, o ingannarti, abbagliarti, facendo rilucere come l'oro la modesta pirite, o travestendo lo zinco con i panni dello stagno: e infatti, sono molti i minerali i cui nomi contengono radici che significano "inganno, frode, abbagliamento" . Anche quella miniera aveva una sua magia, un suo incanto selvaggio . In una collina tozza e brulla, tutta scheggioni e sterpi, si affondava una ciclopica voragine conica, un cratere artificiale, del diametro di quattrocento metri: era in tutto simile alle rappresentazioni schematiche dell'Inferno, nelle tavole sinottiche della Divina Commedia . Lungo i gironi, giorno per giorno, si facevano esplodere le volate delle mine: la pendenza delle pareti del cono era la minima indispensabile perché il materiale smosso rotolasse fino al fondo, ma senza acquistare troppo impeto . Al fondo, al posto di Lucifero, stava una poderosa chiusura a saracinesca: sotto a questa, era un breve pozzo verticale che immetteva in una lunga galleria orizzontale; questa, a sua volta, sboccava all'aria libera sul fianco della collina, a monte dello stabilimento . Nella galleria faceva la spola un treno blindato: una locomotiva piccola ma potente presentava i vagoni uno per uno sotto la saracinesca affinché si riempissero, poi li trascinava a riveder le stelle. [...]
                              -Primo Levi da"Il Sistema Periodico"(Nichel)-
                                 Un buon fine settimana a tutti...A presto
                                             -Vulcanochimico-

(*)Cliccando sull'immagine avrete qualche  informazione sul nichel




1 settembre 2007

Riflessioni...Sui Sentimenti


[…]difficilmente possiamo noi stessi ritrovar l'origine e la genesi di molti de' sentimenti nostri. È come un fiume di cui propriamente non sai indicare qual sia la prima sorgente, poiché lo formano mille piccoli, divisi e lontani ruscelletti, i quali si frammischiano col discendere; cosí i sentimenti sono conseguenze di tante e sí varie e sí mischiate idee in tempi diversi e successivamente avute, sicché la mente umana si smarrisce e si perde rintracciando i capi di tanti piccolissimi e intralciatissimi fili che ordiscono la massa d'una passione; e come d'un fiume non puoi toccare con sicurezza il punto onde comincia, cosí
nemmeno esattamente puoi toccare il piú delle volte l'idea primordiale da cui nasce un sentimento.[…]
-Pietro Verri tratto da” discorso sull’indole del piacere e del dolore”Cap.V-

Un saluto e un buon fine settimana a tutti voi...
-Vulcanochimico
-



sfoglia     agosto        ottobre
 


Ultime cose
Il mio profilo



APPUNTI COSPARSI SU TEMI SPARSI
LECCELLENTE
OMBRACHECAMMINA
POCHIMABUONI
GRUPPOFOTOGRAFICO GAIRO'
POESIE E DINTORNI
MESLIER
POVEROBUCHARIN
IL_DITO_NELLA_PIAGA
SHAMALBLOG
PAOLO BORRELLO
ACCHIAPPAMOSCHE
LUPOSORDO
MARALAI
VOLIPINDARICI
KURTZ
PINOCOMUNE
DONATODISANZO
HEAVENON EARTH
GOCCIADIME
POLLONCOMBINAGUAI
FABIOLETTERARIO
IRLANDA
AEGAION
SPECCHIO
DAWOR***
LUIGI
ZADIG
TERZOSTATO
KERMIT
DANDO01
EFESTO
MOKELLA
HDR
L'APEGIULIA
VALIGETTA
SOGNIEBISOGNI
GENTECATTIVA
ES-SENZA
KILOMBO
TALENTOSPRECATO
REDLINE3
MARLA
FABIO.EVERGREEN
ROSSOANTICO
GALATEA
SHAMAL
DILWICA
GALILEO
POET@NDO
EVAKANT E DIABOLIK
LECCEPRIMA
BRINDISISERA
PANEACQUA


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom